martedì 15 novembre 2016

Le persone considerano un miracolo camminare sull'acqua o per aria. Ma credo che il vero miracolo non sia camminare sull'acqua o per aria, ma camminare sulla terra...


“Al mattino, quando è molto presto, le ore hanno una qualità diversa, si dilatano, cariche di promesse.” ( J. Winterson )
Ora che l’alba è a portata di tutti, sento che queste parole si fanno amiche. Mi invitano ad aver cura del mio sguardo, e del suo mutare.
E' importante sapere in quale direzione si puntano gli occhi, lasciando poi alla vita di svolgere il suo programma. Ma noi siamo lì, ci siamo.
La gioia è un piccolo sogno, se lo tocchi. Fatto di piccoli gesti, di piccoli miracoli, di piccole cose.
Thich Nhat Hanh ce lo ricorda così: “Le persone considerano un miracolo camminare sull'acqua o per aria. Ma credo che il vero miracolo non sia camminare sull'acqua o per aria, ma camminare sulla terra. Ogni giorno siamo coinvolti in questo grande miracolo dell'esistenza che neppure riconosciamo: il cielo azzurro, nuvole bianche, foglie verdi, i colori tutt'attorno, gli occhi curiosi di un bambino, i nostri stessi occhi, il nostro respiro. Tutto è un miracolo.”
L’alba di stamane è un miracolo a tinte delicate, quasi una carezza. Saprò accarezzare il cuore di chi la vita mi farà incontrare? Solo una carezza…
Fra Giorgio Bonati


Nessun commento:

Posta un commento